lunedì 15 aprile 2013

Il limone nella bottiglia di Corona - Perché ???

La birra Corona Extra nasce in Messico nel 1925.
 Nel giro di pochi decenni diventa una delle birre più vendute del Sud America e degli Stati Uniti, conquistando successivamente il resto del mondo con il suo colore dorato ed il suo sapore leggero e dissetante, diventando un'icona inconfondibile con la sagoma della sua bottiglia coronata da una fetta di lime infilata nel collo.
Ecco la sua particolarità: la tendenza di berla con l'aggiunta di una fetta di limone o di lime!
Eh già! Vi sarà capitato spesso di averne a che fare!

Ma perché c'è questa usanza?!


Il tutto ovviamente non può che nascere in Messico, dove negli anni venti l'unico modo per disinfettare le birre e tenere lontani scarafaggi e zanzare era posizionare ingenti quantità di limoni fatti a fette nelle vicinanze delle casse di birra. Il gusto ed il sapore acidi, uniti alla vischiosità dei succhi, impedivano ai piccoli esapodi di avvicinarsi ai magazzini. Ma il problema non era ancora risolto!  
La classica fetta di limone o lime che si accompagna con la Corona Extra, prende spunto dai muratori messicani, che durante il lavoro bevevano questa birra per dissetarsi, e appoggiavano una fetta di limone sulla bottiglia, per mantenere lontani gli insetti.

Sebbene non avessimo tali problemi nel nostro Paese, l''usanza si è diffusa così tanto che ormai sembra impossibile gustare una Corona senza limone!!

1 commento: